società agricola enrico&matteo

I nostri prodotti

CAVOLO NERO

da Novembre a Febbraio

Il Cavolo Nero (Brassica Oleracea var. Acephala) è una verdura originaria del nostro paese. Già i Romani coltivavano una specie di cavolo molto simile a quello nero. Ricco di elementi nutrizionali, in particolare Vitamina C, Sali minerali, acido folico, e composti solforati. Molto utilizzato in cucina nella preparazione di zuppe e minestre, o croccante al forno.

FINOCCHIO

da Maggio a Giugno

Il finocchio (Foeniculum Vulgare) probabilmente originario dell’Asia Minore si è diffuso velocemente in tutte le aree temperate d’Europa. Era già noto agli egizi, ai greci e gli arabi. E’ un ortaggio dalle importanti proprietà digestive: ricco di minerali e vitamine. I finocchi si possono mangiare crudi in insalata conditi semplicemente con olio, sale e pepe oppure cotti al forno. Ideali anche per succhi e centrifughe.

INSALATA GENTILE

da Ottobre a Aprile

L’insalata (Lactuca Sativa) ha origine nelle lontane terre Siberiane, veniva consumata già dai Latini e Romani. Ricca di vitamine possiede una notevole quantità di acqua e di sali minerali che la rendono un alimento rinfrescante e rimineralizzante. In particolare la Gentilina viene consumata principalmente cruda, prevalentemente in insalate o in pinzimonio condite con olio e limone o olio e aceto.

INSALATA LATTUGA

da Ottobre a Marzo

La varietà Lattuga (Lactuca Sativa), sorella della Gentilina, oltre alle insalate molto rinfrescanti è ottima anche per farcire panini o da accompagnare agli affettati, ai fritti e ai piatti a base di carne e pesce.

MELANZANA TONDA

da Giugno a Ottobre

La Melanzana (Solanum Melongena) originaria delle zone calde dell’India e della Cina, è una fonte di fibre solubili. Inoltre apporta antiossidanti, vitamine del gruppo B e potassio. Al forno, ripiene o preparate velocemente in padella, le melanzane sono molto utilizzate nella cucina italiana. Base di moltissime ricette tradizionali come la parmigiana di melanzane o la pasta alla Norma.

MELANZANA LUNGA

da Giugno a Ottobre

La melanzana lunga scura, ha una caratteristica forma allungata. Riesce a conservarsi più a lungo dopo la raccolta, grazie alla consistenza della sua polpa, è un prodotto pregiato e dall’ottimo sapore e dalle proprietà antiossidanti. Può trovare il suo impiego in una classica frittura o in ricette più particolari, come gli involtini di melanzane oppure farcita con gustosi ripieni.

POMODORO
CUORE DI BUE

da Maggio a Settembre

Il pomodoro Cuore di Bue (Lycopersicon Lycopersicum) è chiamato così proprio perché per forma e grandezza assomiglia al cuore di un bue. Il frutto è grosso e carnoso, caratteristiche che lo rendono ingrediente ideale per fresche insalate estive, capresi o anche per succhi e centrifughe.

ZUCCHINO

da Aprile a Ottobre

La zucchina (Cucurbita Pepo) coltivata già nel 1.200 a.C. in America Centrale è arrivata in Europa solo dopo la scoperta dell’America. Ricchissime di potassio, contengono, inoltre, acido folico, vitamina E e vitamina C. In cucina vengono utilizzate in moltissimi piatti sia come contorno di carne o pesce, sia come condimento della pasta, o nelle minestre e zuppe.

FIORI DI
ZUCCHINA

da Aprile a Ottobre

La zucchina oltre al delizioso frutto ci regala un fiore che è vera primizia, con cui è possibile cucinare altrettante ricette gustose. Fritte, ripiene, condite con la pasta, si prestano a piatti semplici ma gustosi. Contengono moltissima acqua (oltre il 90% del loro peso). Contengono vitamina A e ferro.

ZUCCHINO ROMANESCO

da Aprile a Ottobre

Altra varietà di zucchino, il cui nome ha origine dalla sua diffusa coltivazione nel Lazio già dal 1800, ha evidenti costolature verde chiaro-scuro, buccia croccante e sapore intenso. Caratterizzato dal suo fiore, che risulta essere di grande pezzatura e duraturo, anch’esso utilizzato in cucina fritto con panatura (in pastella) o senza, ripieno e in numerose ricette al forno.
cavolo nero

da Novembre a Febbraio

Il Cavolo Nero (Brassica Oleracea var. Acephala) è una verdura originaria del nostro paese. Già i Romani coltivavano una specie di cavolo molto simile a quello nero. Ricco di elementi nutrizionali, in particolare Vitamina C, Sali minerali, acido folico, e composti solforati. Molto utilizzato in cucina nella preparazione di zuppe e minestre, o croccante al forno.

finocchio

da Maggio a Giugno

Il finocchio (Foeniculum Vulgare) probabilmente originario dell’Asia Minore si è diffuso velocemente in tutte le aree temperate d’Europa. Era già noto agli egizi, ai greci e gli arabi. E’ un ortaggio dalle importanti proprietà digestive: ricco di minerali e vitamine. I finocchi si possono mangiare crudi in insalata conditi semplicemente con olio, sale e pepe oppure cotti al forno. Ideali anche per succhi e centrifughe.

insalata gentile

da Ottobre a Aprile

L’insalata (Lactuca Sativa) ha origine nelle lontane terre Siberiane, veniva consumata già dai Latini e Romani. Ricca di vitamine possiede una notevole quantità di acqua e di sali minerali che la rendono un alimento rinfrescante e rimineralizzante. In particolare la Gentilina viene consumata principalmente cruda, prevalentemente in insalate o in pinzimonio condite con olio e limone o olio e aceto.

insalata lattuga

da Ottobre a Marzo

La varietà Lattuga (Lactuca Sativa), sorella della Gentilina, oltre alle insalate molto rinfrescanti è ottima anche per farcire panini o da accompagnare agli affettati, ai fritti e ai piatti a base di carne e pesce.

melanzana tonda

da Giugno a Ottobre

La Melanzana (Solanum Melongena) originaria delle zone calde dell’India e della Cina, è una fonte di fibre solubili. Inoltre apporta antiossidanti, vitamine del gruppo B e potassio. Al forno, ripiene o preparate velocemente in padella, le melanzane sono molto utilizzate nella cucina italiana. Base di moltissime ricette tradizionali come la parmigiana di melanzane o la pasta alla Norma.

melanzana lunga

da Giugno a Ottobre

La melanzana lunga scura, ha una caratteristica forma allungata. Riesce a conservarsi più a lungo dopo la raccolta, grazie alla consistenza della sua polpa, è un prodotto pregiato e dall’ottimo sapore e dalle proprietà antiossidanti. Può trovare il suo impiego in una classica frittura o in ricette più particolari, come gli involtini di melanzane oppure farcita con gustosi ripieni.

Zucchino

da Aprile a Ottobre

La zucchina (Cucurbita Pepo) coltivata già nel 1.200 a.C. in America Centrale è arrivata in Europa solo dopo la scoperta dell’America. Ricchissime di potassio, contengono, inoltre, acido folico, vitamina E e vitamina C. In cucina vengono utilizzate in moltissimi piatti sia come contorno di carne o pesce, sia come condimento della pasta, o nelle minestre e zuppe.

fiori di zucchina

da Aprile a Ottobre

La zucchina oltre al delizioso frutto ci regala un fiore che è vera primizia, con cui è possibile cucinare altrettante ricette gustose. Fritte, ripiene, condite con la pasta, si prestano a piatti semplici ma gustosi. Contengono moltissima acqua (oltre il 90% del loro peso). Contengono vitamina A e ferro.

zucchino romanesco

da Aprile a Ottobre

Altra varietà di zucchino, il cui nome ha origine dalla sua diffusa coltivazione nel Lazio già dal 1800, ha evidenti costolature verde chiaro-scuro, buccia croccante e sapore intenso. Caratterizzato dal suo fiore, che risulta essere di grande pezzatura e duraturo, anch’esso utilizzato in cucina fritto con panatura (in pastella) o senza, ripieno e in numerose ricette al forno.

POMODORO CUORE DI BUE

da Maggio a Settembre

Il pomodoro Cuore di Bue (Lycopersicon Lycopersicum) è chiamato così proprio perché per forma e grandezza assomiglia al cuore di un bue. Il frutto è grosso e carnoso, caratteristiche che lo rendono ingrediente ideale per fresche insalate estive, capresi o anche per succhi e centrifughe.